Lorena Grattoni

Lorena Grattoni vive a Bologna col marito, due figli, un gatto, un cane e una tartaruga.
Diplomata in Scultura e in Didattica dell’Arte presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna, ha conseguito il diploma di Pittura Terapeutica Antroposofica Metodo Stella Maris a Bologna.
Conduce laboratori espressivi in Istituti Scolastici , Cooperative Sociali ed Associazioni Culturali finalizzati alla crescita personale di bambini , adolescenti ed adulti, nonché alla conoscenza e divulgazione della storia dell’arte attraverso Conferenze, Conferenze Spettacolo, Caffè Letterari in Teatri, Biblioteche e Librerie.
La pratica della Scrittura e del Teatro (collabora con diverse Compagnie), fanno da sfondo a tanti momenti di introspezione ed espressione così come l’amore per l’Arte e la consapevolezza di quanto bene possa fare praticarla, sono confluiti nel suo lavoro favorendo la decisione di specializzarsi in Didattica dell’Arte all’ Accademia di Belle Arti di Bologna e Pittura Terapeutica ad indirizzo Antroposofico sempre a Bologna.
Ha scritto e in parte pubblicato racconti per l’infanzia, racconti illustrati, romanzi.
Ha scritto e sceneggiato quattro drammi teatrali : “Delitto in canonica”, “Delitto in Piazza” “Oggi sposi con Delitto” e “Omicidio all’Hotel Tra-Monti” che vede protagonista Campeda, il paese più piccolo del Comune di Sambuca Pistoiese nell’Appennino Tosco Emiliano.
E’ promotrice di LetterAppenninica, Associazione Culturale nata per la promozione attraverso la pratica della Narrativa e Poesia dei luoghi dell’Appennino.
Il suo motto è: impara l’arte e fanne parte.