Pietro Buccinnà

Mi chiamo Buccinnà Pietro, e nasco ad Albenga il 29 giugno del 1964.
Figlio di una famiglia di emigranti calabresi, giunti al nord poco dopo la metà degli anni 50.
Le condizioni economiche fanno si che all’età di 9 anni inizio a lavorare tutti i pomeriggi domenica compresa per 5 o 6 ore, frequentando regolarmente le scuole dell’obbligo durante la mattina.
Al termine della terza media, non mi è consentito proseguire gli studi, quindi inizierò a lavorare a tempo pieno, circa 10 ore al giorno in inverno fino a 15/ 16 in estate.

La lettura e lo sport sono la mia via di fuga, togliendo ore al riposo notturno.
Senza mai smettere di lavorare, studio di nascosto, diplomandomi e laureandomi in storia moderna e contemporanea.

La mia passione per la scrittura inizia nel 2008, riportando in luce la vera storia di mio padre prigioniero nei lager nazisti, dopo aver combattuto in Africa e in Grecia. ( Come soldati di cartone sotto la pioggia)
Il mio secondo romanzo, riguarda la storia locale, tra la fine del 1700 e gli inizi del 1800 ( La dove posano le Balene)
Il terzo, tratta di un amore omosessuale negli anni 40, con lo sfondo della guerra.