In offerta!

Last Nite

13,05  IVA inclusa

di Alessio Pasquini e Marco Tecchia

Due amici distanti un oceano, uno a Roma, l’altro a Lima, decidono che la misura restrittiva del distanziamento sociale e l’esplosione del virus covid-19 saranno la scusa per recuperare una comunicazione che si stava limitando al fantacalcio, a qualche emoticon e a lunghi silenzi.

COD: ISBN9791280034878 Categorie: ,

Last Nite nasce come un esperimento, come un gioco, come un passatempo.
Due amici distanti un oceano, uno a Roma, l’altro a Lima, decidono che la misura restrittiva del distanziamento sociale e l’esplosione del virus covid-19 saranno la scusa per recuperare una comunicazione che si stava limitando al fantacalcio, a qualche emoticon e a lunghi silenzi.
Alessio e Marco decidono di scriversi delle lettere, per lo meno tutte le settimane per qualche mese. Vogliono tenere il polso di ciò che sta succedendo fuori e dentro di loro. Vogliono lasciare registro ai loro figli, vogliono conoscersi meglio, nonostante siano stati coinquilini al tempo dell’università.
Si parla del sogno di vivere insieme in campagna, della paura della morte, dell’amore per la vita, della necessità di tornare un po’ bambini se si vuole vedere veramente come è il mondo. O come dovrebbe essere.
Si parla del timore, della rabbia, della stanchezza. Della gioia di essere amati e della fortuna di essere al mondo per recitar la parte.
Si parla di Dumbo, della Carica dei 101 e della Sirenetta.
E a portar coraggio nella conversazione epistolare, vengono in aiuto personaggi eroici, sfuggiti per qualche motivo ai riflettori della storia e della grande cronaca.
C’è Ringo, un bidello che d’estate si trasforma in supereroe e si lancia dagli scogli più alti della costa livornese; Eugenio García che ha sconfitto Pinochet con la comunicazione; il “loco Julio” che ha donato la vincita della lotteria al Godoy Cruz, la sua squadra del cuore in Argentina; Mario Romero Perez, un imprenditore peruviano che si è rifiutato di aumentare il prezzo dell’ossigeno durante la pandemia; Vilfort, eroe della Danimarca agli Europei di calcio del ’92; Surya Bonaly, genio incompreso del pattinaggio sul ghiaccio. E poi Paul Pazen, poliziotto bianco americano al lato dei neri nelle proteste per la morte di George Floyd; Cesare Zucchelli, ragazzo bergamasco che produce formaggio sulle Ande a 4300 metri e altri eroi che non ingombrano le pagine dei libri e i palinsesti delle televisioni, ma che vale la pena ricordare, a esempio di coraggio e di follia.
Righe per passare il tempo, righe per ritrovarlo.
Consigli musicali a sigillare la maggior parte delle lettere, a creare una playlist involontaria, senza filo, senza senso, senza ordine.
A riconoscere che in fondo, siamo tutti un po’ figli del caos.

Alessio Pasquini

Alessio Pasquini è nato a Livorno nel 1981. Dopo l’adolescenza vissuta nella sua città natale, si è trasferito a Parma, dove si è laureato in Economia Aziendale, con specializzazione in Trade Marketing.
Per più di dieci anni ha ricoperto ruoli manageriali in aziende come Max Mara, Alviero Martini, Zara e H&M, vivendo tra Reggio Emilia, Milano e Stoccolma. Attualmente vive a Roma con la moglie Letizia, insieme alla quale ha aperto una boutique di abbigliamento femminile a Testaccio.
È padre di due bambine, Linda e Alma.

Marco Tecchia

Marco Tecchia è nato a Roma nel 1983.
Si è laureato a Parma in Trade Marketing e dopo un periodo in Accenture a Milano e un’esperienza nel marketing di Barilla, ha conosciuto la sua attuale moglie Sabrina, peruviana.
Insieme si sono trasferiti a Lima, dove Marco ha fatto il cuoco, l’insegnante d’italiano, il direttore della Camera di Commercio Italiana, il direttore commerciale di un’impresa agroindustriale e di due agenzie di comunicazione. Oggi vive a Lima con la moglie e insieme gestiscono un’azienda d’importazione di vini naturali e un bistrot nel quartiere di Miraflores.
È padre di due bambini, Pablo e Frida.