In offerta!

Mi chiamo 141

8,91 IVA inclusa

di Maria Annita Baffa

La tragedia del Moby Prince vista con gli occhi della sorella di una delle vittime.

COD: ISBN 9791280034441 Categoria:

La tragedia del Moby Prince vista con gli occhi della sorella di una delle vittime.
I ricordi di una vita, sentimenti e presentimenti alla partenza per l’ultimo viaggio.
Resoconti e testimonianze della tragedia s’intrecciano in una narrazione a tratti intima, a tratti epica.
Il lettore viene coinvolto nel vuoto incolmabile di affetti troncati in una notte e nella rivendicazione di una verità che ancora manca. Perché dopo trent’anni di dichiarazioni e ritrattazioni, di ricerche e negligenze, verità e menzogna sono confuse ancora in una strana nebbia, nella quale si nascondono poteri forti e interessi inconfessati.

Maria Annita Baffa

Maria Annita Baffa, PhD in pedagogia, laurea in lingue straniere, nata a S. Sofia d’Epiro (CS), paese arbëresh, risiede a Trento.
Ha pubblicato: Temistocle Miracco (racconto) in Frontiere-Grenzen, Canal San Bovo, (TN), 2009, primo segnalato dalla giuria; Gli angeli non si possono disegnare, Curcu & Genovese, Trento, 2011; La sposa della neve, Alphabeta Verlag, Merano-Bolzano, 2015 (targa giuria dei critici del Premio Stresa 2016); Un angelo a Bisanzio, Sensibili alle foglie editore, Roma, 2018.